Skip to content

Alla fonte delle muse: Introduzione alla civiltà greca by Andrea Capra, Fabrizio Conca, Giuseppe Lozza, Aglae Pizzone,

By Andrea Capra, Fabrizio Conca, Giuseppe Lozza, Aglae Pizzone, Giuseppe Zanetto

Qual period il volto che i Greci davano alle Muse? Che cosa si intendeva in keeping with ispirazione poetica? Perché los angeles religione greca non aveva testi sacri? Che cos’era l. a. libertà consistent with los angeles democrazia antica? E soprattutto che senso ha, oggi, parlare ancora della civiltà greca? Nella maggior parte degli Atenei italiani l’insegnamento di Civiltà greca affianca ormai l. a. cattedra di Letteratura greca, con l’intento di rendere più accessibile un settore del sapere l. a. cui conoscenza, almeno nelle sue linee portanti, è ritenuta imprescindibile nella formazione di un operatore culturale. Lo scopo di questa Introduzione alla civiltà greca è quello di fornire elementi di conoscenza del mondo greco anche a chi è completamente digiuno di studi classici.
Al lettore viene fornita una chiave di lettura in line with capire le ideologie, le trasformazioni culturali, le manifestazioni letterarie, politiche e religiose della grecità classica, partendo dallo sguardo che i Greci avevano su sé stessi.
I testi antichi vengono percorsi in modo trasversale, con un’esposizione priva di tecnicismi, l. a. cui «facilità», frutto di un’attenta selezione delle fonti, si rivolge a qualsiasi lettore, non necessariamente studente, interessato alla cultura greca.

Show description

Read Online or Download Alla fonte delle muse: Introduzione alla civiltà greca PDF

Best italian_1 books

Il pensiero politico contemporaneo

Octavo pp. 442 ril tela, sovrac (cloth, DJ)

La pulce nell'orecchio.Interviste famose

Minimi segni di usura sulla sovracoperta. Pagine lievemente ingiallite. Presente scritta a penna sulla prima pagina

Additional resources for Alla fonte delle muse: Introduzione alla civiltà greca

Sample text

G. MAscH, I-Il, Halae 1778-1785. B. HALL, «Biblical Scholarship. Editions and Commentaris», in The Cambridge History of the Bible; 48-76. efa disponibilità degli esemplari della Bibbia. Si calcola che siano almeno un centinaio le edizioni della Bibbia latina volgata anteriori al 1500. 3 Gli editori e stampatori per ragioni di praticità utilizzano i manoscritti disponibili più recenti, che riproducono il testo dei secoli XIII-XIV. I primi tentàtivi di pubblicare un testo della Volgata corretto risalgono agli inizi del XVI secolo con l'edizione curata da Adriano Gumelli, stampata a Parigi nel 1504, e quella del domenicano Alberto Castellano, stampata presso Lucantonio Giunta a Venezia nel 1506, e ristampata da molti tipografi di Lione.

L97>t' ' . 300 copie. Le diverse edizioni, stampate più volte in formato minore nel corso dei secoli XVI~XVII, divennero uno strumento di facile consultazione per Io studio e la divulga~ zione del testo del NT. 9 L'editore e tipografo Aldo Manuzio di Venezia aveva progettato un'edizione del NT greco fin dal 1499. Ma solo nel 1518 i successori di Aldo stamparono il testo greco della prima edizione di Erasmo con alcune note. Seguono le edizioni di Parigi 1534, a opera di Simon de Colines, che pubblica la terza edizione di Erasmo, integrata con le lezioni di un nuovo codice.

Q~thé (~;:;. >:j(,,: 43 rare lo studio di quei rapporti che la inseriscono nel contesto europeo più ampio. L'orientamento metodologico seguito è prevalentemente storico. Gli strumenti e i sussidi per lo studio della Bibbia nel1' epoca moderna saranno individuati e classificati tenendo conto del loro rapporto con quelli che li hanno preceduti e del loro sviluppo nel nuovo contesto religioso, sociale e culturale dell'epoca moderna. L'obiettivo perseguito è quello di ricostruire, sia pure attraverso un sondaggio limitato, i metodi di lettura e i criteri ermeneutici del testo biblico nel periodo storico preso in esame.

Download PDF sample

Rated 4.03 of 5 – based on 41 votes